Un utente ha chiesto informazioni su Translate WordPress with GTranslate di Wordpress

Firewall (Gtranslate + Chrome) dice “Bloccato da attività dannose”

Un utente ha chiesto 👇

Salve, il nostro firewall VPS segnala che il plug-in (versione a pagamento) è “bloccato a causa di attività dannose”
Questo messaggio viene visualizzato nel browser Chrome.

Autore del plugin

(@ edo888)

6 mesi, 3 settimane fa

Ciao,

Dovrai assicurarti di non bloccare i nostri indirizzi IP proxy, altrimenti non saremo in grado di accedere e trasferire il tuo sito web. Contatta la nostra live chat per l’elenco completo: https://gtranslate.io/#contact

Consulta il tuo supporto firewall / hosting a riguardo. Dovrai aggiungere i nostri indirizzi IP a un elenco di proxy affidabili e utilizzare l’intestazione X-Real-IP o X-GT-ClientIP, che contiene l’indirizzo IP reale dei visitatori e prendere le decisioni in base a quello.

Se il tuo provider di hosting o supporto firewall non è in grado di aiutarti, considera l’utilizzo di Cloudflare per il tuo sito Web, che di solito risolve tali problemi.

Grazie! 🙂

Lanciatore di thread

(@ mbzo2006)

6 mesi, 3 settimane fa

Salve, grazie per la pronta risposta.
Contatterai la tua live chat per l’elenco completo: https://gtranslate.io/#contact

Cordiali saluti,

Lanciatore di thread

(@ mbzo2006)

6 mesi, 3 settimane fa

lui ha https://gtranslate.io/?xyz=998#

(non funziona in tutti i browser)

Questa risposta è stata modificata 6 mesi, 3 settimane fa da. Autore del plugin

(@ edo888)

6 mesi, 3 settimane fa

Non sono sicuro di cosa non funzioni per te.

Puoi anche contattarci tramite il tuo pannello GTranslate: https://my.gtranslate.io

Grazie! 🙂

Lanciatore di thread

(@ mbzo2006)

6 mesi, 3 settimane fa

Ho capito, grazie! (Ghostery ha bloccato il popup della chat Intercom)

Lanciatore di thread

(@ mbzo2006)

6 mesi, 3 settimane fa

Ok, quindi tramite Live Chat siamo riusciti a ottenere un elenco completo di IP che sembrano dover essere elencati affinché Gtranslate funzioni correttamente.

Tuttavia, il provider di hosting e Digital Ocean non sono a conoscenza di problemi specifici di blocco IP. Secondo il provider di hosting non esistono tali blocchi e si chiedono se siano necessari IP luminosi.

Secondo Gtranslate un plugin utilizza porte standard per stabilire la comunicazione con il server.

Gtranslate consiglia inoltre di utilizzare Cloudflare come proxy, in modo che i server di hosting vedano gli IP di Cloudflare invece di Gtranslate e siano in grado di ricevere il contenuto del sito web.

Il problema non è stato risolto.

Questa risposta è stata modificata 6 mesi, 3 settimane fa da. Questa risposta è stata modificata 6 mesi, 3 settimane fa da. Questa risposta è stata modificata 6 mesi, 3 settimane fa da. Lanciatore di thread

(@ mbzo2006)

6 mesi, 3 settimane fa

Grazie al team di supporto di Gtranslate per aver risolto questo problema. La soluzione era utilizzare una struttura di URL di sottodominio: http://es.example.com/ invece di una sottodirectory, aggiungi singoli record CNAME a un registrar di domini per ogni lingua richiesta.

La società di hosting non è stata in grado di spiegare perché gli IP di Gtranslate sono stati identificati come “dannosi”.

Questa risposta è stata modificata 6 mesi, 3 settimane fa da. Questa risposta è stata modificata 6 mesi, 3 settimane fa da. Autore del plugin

(@ edo888)

6 mesi, 3 settimane fa

Prego! 🙂

Was this helpful?

0 / 0

Lascia un commento 0

Your email address will not be published. Required fields are marked *