Un utente ha chiesto informazioni su Easy Google Fonts di Wordpress

Come cambiare il carattere degli elenchi puntati e il titolo dell’articolo?

Un utente ha chiesto 👇

Ciao,

Recentemente ho introdotto Google Easy Fonts e tra le altre cose voglio cambiare il titolo del carattere degli articoli e il carattere del testo che uso per i punti elenco.
Se cambio il carattere per “elementi”, tutto il testo cambia correttamente ma non quello per l’elenco.
Devo creare un nuovo “controllo font” e, in tal caso, quali selettori CSS devo digitare per entrambe le edizioni?

Sto usando il tema “Orsay“Di moozthemes.

Grazie mille per avermi aiutato!

(@ extraho4)

2 anni, 10 mesi fa

Ho la stessa domanda e non vedo nessuno rispondere: qualcuno può aiutarci entrambi?

Grazie,
Kirsten
http://extrahoursinaday.com/2018/02/26/dress-a-girl/

(@cataphor)

2 anni, 10 mesi fa

@tetrapackerl, i titoli del tuo articolo sembrano apparire in elementi h2 con il ‘titolo’ della classe, quando compaiono sulla tua prima pagina nella serie di post estratti. Quindi il selettore CSS pertinente da utilizzare in un nuovo controllo del carattere è: h2.title.

Ma quando fai clic su un articolo e lo guardi sulla sua pagina, vedo che i titoli sono invece realizzati con elementi h1, quindi hai delle opzioni qui. Puoi usare un singolo controllo del carattere con h1.title, h2.titleoppure puoi eseguire due controlli separati per i caratteri per controllarli entrambi in modo indipendente. Probabilmente dovresti fare quest’ultimo per controllare almeno in modo indipendente la dimensione del carattere dell’intestazione.

Per il testo nei tuoi elenchi puntati, potresti provarlo semplice come ul li per il selettore. Tuttavia, questo potrebbe portare a più elenchi di elementi di stile altrove sulla tua pagina, o potrebbe non riuscire a causa di una specificità del selettore insufficiente – un fenomeno che dovresti conoscere per evitare molte frustrazioni in futuro da evitare mentre aggiungi più informazioni ai CSS .

La vera risposta a questa domanda (e questo anche per te, @ extraho4) non è mai essere troppo presto o troppo tardi per imparare a scoprire cosa sono i selettori CSS per i diversi elementi delle tue pagine web. Utilizzando Chrome o Firefox come browser, premi Ctrl-Shift-I (o command-shift-I su un Mac) durante la visualizzazione di una pagina, oppure fai semplicemente clic con il pulsante destro del mouse (o command-shift) ovunque su una pagina web e seleziona il menu a discesa -opzione “menu” verso il basso – dovrebbe ricordarti il ​​comando da tastiera se lo dimentichi in seguito.

Questo apre un intero mondo di strumenti di ispezione lato browser. All’inizio non dovrai capire molto di tutte le cose nuove tranne due cose: la finestra secondaria principale di questi strumenti mostra il codice HTML del tuo sito, come riconoscerai dal vedere parte del tuo testo lì tra le persone l’intera struttura spaventosa dei tag HTML. A poco a poco puoi abituarti a come una struttura gerarchica, come gli alberi, con ogni elemento “annidato” rientri nell’ambito di uno più grande. Ci sono molti tutorial con le basi di questo in linea. Ad ogni modo, esiste una relazione diretta tra la struttura annidata degli elementi html che compongono la tua pagina, e i selettori CSS che sono in grado di selezionare gli elementi che vuoi indirizzare e lo stile.

La stessa barra degli strumenti ha la seconda sezione più grande, un’area che mostra tutti i CSS attualmente applicati a qualsiasi elemento attualmente selezionato / evidenziato nel campo HTML. (anche molto importante / utile, c’è un’icona su cui puoi fare clic nella parte superiore della finestra degli strumenti che dice che vuoi spostare il cursore sulla pagina web e fai clic per selezionare la parte che vuoi esplorare ‘qui e quando fai clic su questo, vedrai la finestra di analisi HTML saltare alla parte corrispondente della struttura HTML ed evidenziarla. Questo è facile da giocare senza cambiare nulla.)

È lontano dallo scopo di questo post insolitamente lungo e utile dirti tutto su come funzionano i selettori CSS e su come si relazionano all’HTML, ma puoi importarne gran parte scegliendo lì intorno.

Soprattutto, puoi testare nuovi selettori CSS o modifiche a quelli attivi, regolandoli nella finestra degli strumenti CSS. E le modifiche non interferiranno con le tue pagine effettive perché, a meno che tu non effettui un’impostazione aggiuntiva molto specifica, le tue modifiche non verranno salvate ovunque, hanno un effetto di anteprima dal vivo. Questi strumenti sono usati per la sperimentazione e le modifiche permanenti devono essere spostate nell’area “CSS personalizzato” per una pagina personalizzata per un tema WP, o in posti in un plugin simile a quello che stai facendo qui con Easy Google Fonts.

Al momento avevo un disperato bisogno di una pubblicazione, quindi ho pensato di darti la risposta completa. Buona fortuna a tutti i tuoi selezionatori!

Was this helpful?

0 / 0

Lascia un commento 0

Your email address will not be published. Required fields are marked *